A PIECE OF HEAVEN

Santuari

  • CASTELLAMMARE DI STABIA – Santuario di Santa Maria di Pozzano

    Era ormai da diverse notti che quel fuoco si ripresentava al calar delle tenebre. Inspiegabile, giacchè nessuno sembrava averlo acceso vicino al vecchio pozzo da cui, da tempo, non si prendeva più acqua. Il rogo, ricorrente, aveva suscitato curiosità, ma anche timore tra i contadini dell’altura di Pozzano, a

    ...
  • ROCCAMONFINA – Santuario di Maria Santissima dei Lattani

    Un percorso tra il verde dei castagni che dal centro di Roccamonfina raggiunge la vetta del monte Lattani, nel cuore dell’antica caldera del vulcano ormai estinto. Non solo una splendida passeggiata nella natura, per conquistare gli spettacolari panorami dei monti più vicini, fino al Matese e, ancora oltre, alla costa flegrea. Ma l’ascesa verso un luogo di storia e di fede: il santuario di Maria Santissima dei Lattani.

  • SANT'ANGELO A FASANELLA - Santuario San Michele Arcangelo

    La grotta santuario di San Michele arcangelo 

    Sugli Alburni, nella zona di Sant’Angelo a Fasanella che già nell’antichità accoglieva i pellegrini diretti sulla Costa Palomba per l’Antece, c’è una grotta frequentata già nelle Preistoria. Lì, nell’XI secolo, si formò un centro benedettino, all’origine del santuario rupestre dedicato a San Michele arcangelo, uno dei luoghi di

    ...
  • NOVI VELIA - Santuario del Sacro Monte

    unescoDa sette secoli è meta di pellegrinaggi tra l’ultima domenica di maggio e la prima di ottobre. Sul “monte dell’idolo”, secondo l’etimologia araba del nome Gelbison, a 1705 metri di altitudine, sorge il Santuario del Sacro Monte di Novi Velia, antico luogo di culto mariano noto anche come Monte Sacro o

    ...
  • MERCOGLIANO - Il Santuario di Montevergine

    La quiete sull’alto monte gli indicò che era quello il luogo. Dopo aver seguito il cammino di Santiago e aver peregrinato in Italia con il sogno di raggiungere Gerusalemme, Guglielmo da Vercelli raggiunse l’Irpinia e sentì un forte richiamo verso quella montagna coperta di boschi.

  • POMPEI - Il Santuario della Beata Vergine del Rosario

    Era un pomeriggio d’autunno, il 13 novembre 1875, quando il gruppo dei devoti che si riuniva da qualche tempo nella valle di Pompei per recitare il Rosario insieme al napoletano Bartolo Longo, vide comparire un carretto solitamente utilizzato per il trasporto di letame. Il carrettiere, tal Angelo Tortora, si fermò davanti a quel che restava della chiesa del Santissimo Salvatore, che fungeva anche da parrocchia per le poche anime che abitavano

    ...