A PIECE OF HEAVEN

Artigianato locale

Possiamo inserire un testo qui
  • A Tramonti c’è un Concerto nel bicchiere

    E’ il gesto tradizionale dell’ospitalità a Tramonti e in Costiera Amalfitana: offrire un bicchierino di rosolio rigorosamente fatto in casa. Un liquore scuro, abbastanza denso, dolce e molto speziato, dal gusto particolare, inconfondibile.

  • ACCESSORI E SCARPE CON IL MARCHIO DISTINTIVO DI CAPRI

    Tra negozi e boutique, botteghe d’artigiani e laboratori di creazioni “da comprare”, come ricordo, souvenir, ma anche nel segno dell’originalità e del lusso, tutto si trasforma nel marchio distintivo di Capri. E tutte le Grandi Firme si trovano qui, nelle vie più importanti e note.

    Capi d’abbigliamento e gioielli esagerati, perle e coralli; bigiotteria raffinata, monili e orecchini, ma anche t-shirt o ceramiche artistiche di

    ...
  • AMALFI - l'epopea della Carta Bambagina

    Era la prediletta di Mozart. Su di essa hanno scritto Lord Byron, Oscar Wilde e Stendhal. E ci hanno disegnato grandi artisti così come è stata utilizzata per edizioni speciali di capolavori letterari o per la riproduzione di capolavori d’arte.

  • Arte e artigianato passeggiando tra le botteghe flegree

    Le gallerie d’arte, alcune di chiara fama; i laboratori d’arte contemporanea e di pittura; le botteghe artigiane, tra personaggi eclettici e luoghi visionari: ecco dove si possono fare incontri divertenti e acquisti interessanti. Non mancano i decoratori (a mano) su vetro, i ceramisti, i maestri del legno che sanno liberare la fantasia in un modo accattivante. Ma è sul versante enogastronomico che i Campi offrono variazioni di successo sul tema, per invitare

    ...
  • Ceramica e cesti, tradizioni millenarie che si rinnovano

    Per acquistare un souvenir si va a colpo sicuro. L’abilità dei vasai di Ischia risale ad epoche remote, ed è rimasta un po’ magica questa capacità degli artigiani e maestri locali della terracotta, di lavorare l’argilla con grande passione e creatività: sono gli eredi perfetti di un passato glorioso, fatto di scambi commerciali, di caratura internazionale, che rievocano la civiltà greca.

  • Coralli e lava per pezzi unici

    Dalle meraviglie preziose degli storici coralli e dei cammei di Torre del Greco, lavorati da mani abilissime che si tramandano, all’interno di laboratori specializzati, una tradizione formidabile, si fa un salto alla manualità

  • Da pithekoussai, prima colonia della magna grecia, si diffuse l’alfabeto

    L’alfabeto latino, che ancora oggi utilizziamo come tanta parte della popolazione mondiale, ha la sua origine nell’alfabeto greco in uso nell’isola di Eubea, dalla quale provenivano i coloni che si insediarono sull’isola d’Ischia, da loro chiamata Pithekoussai, intorno al 790/780 a.C.

  • Dalla pietra prende il nome l’isola verde

    Sebbene cresca ovunque particolarmente rigogliosa, grazie alla fertilità del suolo vulcanico, non è dalla vegetazione che in gran parte la ricopre che Ischia ha preso il nome di Isola Verde.

  • Il porto di Ischia prima era un lago con un isolotto

    Fino al 1854 il porto di Ischia era un lago di origine vulcanica, che solo una stretta striscia di sabbia separava dal mare. Al suo interno s’innalzava un isolotto abitato. Che nel 140 d.C. fu oggetto di una lettera inviata dal giovare Marco Aurelio, futuro imperatore, al suo maestro di retorica, Frontone.

  • LA CERAMICA DI CERRETO E SAN LORENZELLO

    Era sulle rive del torrente Titerno che nel Settecento si estraeva l’argilla usata dai maestri ceramisti di Cerreto.

  • La tarsia lignea di Sorrento

    Tipica forma di artigianato artistico, la tarsia lignea di Sorrento è stata un emblema per i viaggiatori del Grand Tour. E ancora oggi la decorazione di superfici di legno, che nel tempo ha modificato qualche tecnica, senza dimenticare la fondamentale perizia dell’incastro dei tasselli di legno, continua a offrire prodotti moderni, acquistabili nelle botteghe dei maestri, comunque rappresentativi di una nobile arte che affonda le sue origini nel

    ...
  • La Valle delle Ferriere, tra cascate e felci giganti

    C’è una valle incantata nel cuore dei Monti Lattari e del parco che li tutela. Una valle dove la ricchezza d’acqua crea un ambiente ideale per piante rarissime, in una cornice verde incontaminata e prodiga di suggestioni. E’ la Valle delle Ferriere, collegata direttamente al centro di Amalfi. Incastonata tra i monti, è segnata dal corso del torrente Canneto, che con i suoi numerosi

    ...
  • MERLETTI E RICAMI CON DISEGNI DI FAMIGLIA

    L’isola di Procida esprime non pochi tesoretti di artigianato. Alcuni dei quali vantano un radicamento profondo nella cultura locale, come i segni delicati dei merletti e dei ricami che identificavano i corredi delle spose: conservati gelosamente nei mobili a cassettoni, racchiudono la memoria di una tradizione sempre più rara. Del resto, ogni ricamo ha una storia e connota  una “appartenenza”

    ...
  • San Gregorio Armeno, il cuore della cultura presepiale partenopea

    Una gita a Napoli non è completa se non si percorre San Gregorio Armeno per scegliere i pastori, a prescindere (citando Totò) dal periodo natalizio, in una dimensione – quella dei Decumani – che è come «un presepe nel presepe» in un riflesso moltiplicato di specchi.

    ...

  • VIETRI - da secoli terra di ceramisti

    La grande sirena dell’artista Luigi Manzo dà il benvenuto a Vietri, la città che della ceramica ha fatto il suo elemento distintivo.

X

Avviso

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale senza autorizzazione, è vietata.